Forlì, 30 novembre. Un concerto speciale nella città di Carla

Dopo sole 4 ore di sonno eccoci di nuovo in macchina per raggiungere Forlì. Piove e fa freddo, ma siamo carichi e felici:)

Vogliamo essere in comune per le 12 per partecipare alla conferenza stampa relativa all’evento che, lo ricordiamo, è organizzato  dallo IOR con il patrocinio dell’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica AISLA Onlus ed è dedicato ad Alberto Bacchi, parrucchiere forlivese amico di Carla scomparso prematuramente proprio per colpa di questa terribile malattia.

Arrivati in comune un impiegato gentilissimo ci fa accomodare in sala circa un’ora prima che inizi la conferenza stampa, ma… eh, troppo bello per essere vero! Poco dopo mezzogiorno ci avvertono che l’evento si sarebbe svolto in un’altra aula e quindi prendiamo tutte le nostre cose e ci spostiamo. Le difficoltà non sono però ancora finite perchè arrivati di fronte all’altra aula, dove la conferenza era iniziata da qualche minuto, scopriamo che fanno entrare solo i giornalisti…. La vedo dura, ma in meno di un secondo… IDEA!!!! Tiro fuori la mia tessera di fotografa e chiedo di poter entrare. Non fanno una piega… nemmeno quando dico che tutti gli amici che mi seguivano sono miei collaboratori (!?!?!). Roba che nemmeno Oliviero Toscani si sogna, essere accompagnato da tutti questi collaboratori 😀 😀 😀 😀 … e finalmente riusciamo ad entrare!!!

E’ un’esperienza molto toccante, a tratti commovente…
Alla fine i giornalisti rivolgono a Carla alcune domande. Una va assolutamente citata, per sdrammatizzare… Una cosa del tipo: lei canta… ma come lo fa? viene accompagnata da altri che suonano? Vabbè… no… stiamo su scherzi a parte!!!

Un’altra giornalista invece da modo a Carla di fare un intervento molto bello e profondo. Lei parla quindi del modo in cui si sfruttano i bambini e il talento di molti di loro per fare spettacolo e di come tante trasmissioni garantiscono un successo facile, ma anche poco duraturo, così da destabilizzare in qualche modo la vittima che viene risucchiata in certi ingranaggi. Davvero bello, poi,  il ricordo di Carla legato a suo nonno, un uomo analfabeta che le ha insegnato la vera essenza delle cose e il rapporto vero e diretto con la natura e con la terra.

Qualche foto della mattinata:

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Alla sinistra di Carla Massimiliano Bacchi, Figlio di Alberto. Foto di Cristina Paesani

Alla sinistra di Carla Massimiliano Bacchi, figlio di Alberto. Foto di Cristina Paesani

Il resto della giornata trascorre fra brindisi, chiacchiere e… fotografie. Queste di Forlì, la tua città,  le dedico a te, Carla…

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Qualche scatto fra amici prima del concerto:

Foto di Silvia Carbone

Foto di Silvia Carbone

577914_4870019559170_341979832_n

Il famoso trio di compagni di merende e di bevute. Foto di Silvia Carbone

Il famoso trio di compagni di merende e di bevute. Foto di Silvia Carbone

IL CONCERTO

La Prima… Perché così va considerato questo concerto, attesissimo, dopo la data Zero di Correggio.

Il Teatro è gremito, dopo la presentazione dello spettacolo, dei suoi scopi benefici ed un breve e toccante intervento di Massimiliano Bacchi, figlio del parrucchiere forlivese a cui è dedicato, il concerto inizia…
Trepida attesa in quei pochi istanti in cui il sipario ancora divide il palco dalla platea. Due mondi che si incontrano tra sogno e realtà attraverso un linguaggio universale, la Musica, che unisce artista e pubblico in uno scambio reciproco di emozioni…
La scaletta varia un po’ rispetto alla sera prima, piccole modifiche che però contribuiscono a rendere migliore la riuscita dell’esibizione, nonostante gli imprevisti problemi audio iniziali.
Carla ha deciso di non cantare Come il mare, perché, ci dirà poi all’uscita dal camerino, sente che non va… Una scelta che condividiamo in pieno.
Il concerto segue comunque il suo filo logico, alternando i brani più intimi con quelli dal gusto un po’ più pop, in un continuo andare dal Presente al Passato più o meno remoto.
È emozionante ascoltare alcuni brani, uno su tutti Il sole nella pioggia. Negli anni abbiamo scritto tante volte quanto amiamo questo pezzo che Carla ha sempre interpretato in maniera superba, regalando emozioni che le parole, almeno le mie, non riescono ad esprimere…
Un bellissimo concerto questo di Forlì, travolgente e intimo, delicato, appassionato e appassionante, commovente nella dedica che Carla fa al suo amico prematuramente scomparso intonando A cchiu’ bella e pensando a lui.

Toccante il ricordo di Alberto Bacchi che poco prima di morire parlava solo con gli occhi, ma con quegli occhi esprimeva un mondo. E Carla ha sottolineato come questo dimostri che il nostro corpo fisico conta ben poco rispetto alla profondità dello spirito. Un insegnamento meraviglioso in una società dove troppo spesso la perfezione del corpo è un’ossessione, tanto da essere causa di piaghe sociali devastanti come anoressia e bulimia. Questo non l’ha detto Carla, è un mio pensiero:)

Le foto Di Cristina e Flavio

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Andrea Viti – Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Marco Guarnerio. Foto di Cristina Paesani

Marco Guarnerio. Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Nick Taccori – Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Osvaldo di Dio – Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Marco Guarnerio – Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Osvaldo di Dio – Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

7 pensieri su “Forlì, 30 novembre. Un concerto speciale nella città di Carla

  1. …. GRAZIE, GRAZIE E GRAZIE per il vostro toccante racconto: ho avuto la sensazione di essere stata anch’io a Forlì quella sera!! Grazie infinite ad Alice anche per ciò che ha detto

  2. Cari Cris e Flavio: come sempre superbe le vostre foto e quello che puntualmente dividete su queste pagine .Ci vediamo a Milano .vostro Endrio

Rispondi a Anonimo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...