13 gennaio 2013: Milano

Ore 11.15: A Milano già da ieri, ospiti di Davide che ci ha fatto da Cicerone per le vie della città, ci stiamo preparando per una nuova intensa giornata:)
Il cielo è bianco, velato da qualche macchia di grigio tenue, freddo ruvido nell’aria mattutina… A casa di Davide, che è andato a lavorare, ci tiene compagnia il suo splendido gatto, intorno a noi il silenzio interrotto di tanto in tanto dal passaggio dei treni o degli aerei.
Proviamo ad immaginare quali emozioni attraverseranno Carla nelle ore che precedono il concerto…

20130114-131740.jpg

20130114-131822.jpg

20130114-131850.jpg

20130114-131912.jpg

20130114-131929.jpg

Ore 15,13: siamo nel bar del teatro davanti ad un piatto di trofie al pesto. L’auto di Carla è già qui, starà già provando? Flavio armeggia nervosamente con il cellulare, mentre io oggi mi sento in un “mondo a parte”, ancora più del solito…

Ore 20,28: dopo un pomeriggio passato praticamente al freddo, immersa nei miei pensieri e con un umore non esattamente eccezionale sono nell’atrio del teatro. Qualcosa non mi fa stare bene, ma non riesco a decifrare cosa… Ho bisogno che inizi il concerto al più presto…

Ancora qualche istante di attesa nel foyer del teatro e poi eccoci nella sala grande.
Avevamo visto qualche foto dell’interno ma entrare in una platea e trovare il palco allo stesso livello del pavimento ci ha sorpreso. Siamo in prima fila e Carla sarà vicinissima a noi…
Siamo emozionati, peccato le regole ferree del teatro impediscano di scattare liberamente fotografie. Così chiediamo gli accrediti in qualità di fotografi e durante i primi due brani del concerto ci sistemiamo in decima fila per immortalare qualche momento di questa splendida serata.
Una volta tornati alle nostre poltrone in prima fila assistiamo al concerto sicuramente più bello tra quelli vissuti finora.
I musicisti che accompagnano Carla hanno raggiunto una sintonia perfetta, tutti gli strumenti ed i suoni campionati trovano il loro spazio in una armonia totale, ed è soprattutto ne Il sole nella pioggia, a nostro parere, che si avverte questa perfezione che restituisce a noi che ascoltiamo vibrazioni intense ed emozioni intime.
Impeccabile e meravigliosa l’interpretazione di Prospettiva Nevski, brano che Carla ama particolarmente.
Ci specchiamo nella gioia che traspare dal volto felice di Carla… Durante tutto il concerto si ripetono applausi scroscianti e continue ovazioni da parte di tutto il pubblico, che sempre ha mostrato grande affetto e partecipazione nei concerti precedenti, ma questa volta in maniera più forte.
Lo scambio reciproco di emozioni forti, di gioia immensa, di sorrisi e, in una sola parola, di Amore, rende questa serata indimenticabile.
Dopo il secondo bis Carla viene ancora chiamata a tornare sul palco e ci offre una intensa e partecipata versione di Messaggio, un brano che il pubblico apprezza sempre moltissimo forse anche perché si presta bene ad essere intonato insieme a lei.
Un tripudio.
A fine concerto basta guardarsi un po’ intorno per cogliere i commenti soddisfatti di tutti i presenti, e ci colma di gioia sentire gli apprezzamenti soprattutto di chi non aveva ancora assistito ad un concerto di Carla, o la conosceva solo marginalmente.
Per finire vogliamo rivolgere un grazie particolare a Mauro Artico per tutto… E poi perché ci è simpatico… 🙂 (anche lui ha ricevuto un’ovazione quando Carla lo ha nominato nei ringraziamenti a tutte le persone che collaborano alla riuscita di questi concerti).

Le nostre foto

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

_DSC1557

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

4 pensieri su “13 gennaio 2013: Milano

  1. Che dire? Siete bravissimi, la vostra cronostoria è sempre perfetta! Grandissima Alice, Milano è un po’ il centro del mondo musicale. E’ un orizzonte più vicino all’Europa. Buona la scelta dei teatri, con ricchezze storiche e subito dopo Geox il futuro moderno. Arrivata quasi a metà del tour, sicuramente la sintonia con i musicisti ed i tecnici, sarà ottima. Chi meglio di Cristina e Flavio come narratori ce la sta facendo vivere così bene. Fotografie sublimi, complimenti e grazie. Ciao Carla, grande mito della musica italiana, abbiamo tutti bisogno di te! Mimi.

  2. Bellissimo concerto, quello di ieri sera a Milano; Alice è stupenda. E grazie anche a voi per questo blog e per le foto.

  3. Non finirò mai di stupirmi della partecipazione emotiva dei vostri diari di bordo, e della perfezione tecnica delle vostre immagini. Come dire…mettere in sintonia cuore e tecnologia! Un binomio spesso pericoloso e raramente di successo, che è per voi, invece, pane quotidiano.
    Grazie infinite per tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...