30 gennaio 2013: Udine arriviamo! Fra circa 8 ore però… :)

Ore 7,51: Siamo in viaggio già da un po’, Flavio, io e la mitica Chiara (alias navigatore).

20130130-075317.jpg

La C1 di Tempo senza Tempo, che peraltro è sempre più sporca, ha imboccato da poco la E45. La aspettano 4 giorni di fuoco… ne dovrà macinare di chilometri la piccola… e si ostinano a chiamarla “city car”!
In macchina ascoltiamo Samsara e con una nota di tristezza parliamo dell’annullamento della data di Asti. Proprio a fine tour non ci voleva… Era uno degli ultimi giorni per ascoltare Samsara dal vivo, almeno per questo tour invernale…
Ma ora siamo qui, in viaggio per Udine, ci aspettano 3 meravigliosi concerti quindi, nonostante il “trauma del distacco” che inevitabilmente ci colpirà fra meno di un mese, cerchiamo di assaporare a pieno di questi giorni gioiosi.

Ore 10,13: siamo nei pressi di Ravenna. La nebbia si taglia con il coltello. Stiamo ascoltando Exit… Che gran bel disco!

Ore 11,45: nei dintorni di Chioggia. Una lingua d’asfalto taglia la laguna, non c’è confine netto tra il cielo chiaro e l’acqua; avvolti nella nebbia, che piano si dirada, si confondono in un unico elemento.

Ore 15,17: siamo a Udine davanti al teatro… A far cosa, a quest’ora, non l’abbiamo ben capito nemmeno noi, ma va bene così. Abbiamo fatto un bel giro fotografico nel centro di Udine. Silenzio e compostezza, profumi dei pranzi appena consumati, case basse e colorate…

Ore 18,04: in teatro… Tempo senza tempo, nella platea vuota, rimbalza ancora più prepotentemente dentro di noi… Seduti in fondo alla sala assistiamo silenziosi alle prove godendo di questi preziosi momenti.

Ore 20,44: il concerto sta per iniziare… prima fila e tanta gioia:)

20130131-203144.jpg
Si apre il sipario anche stasera sulle note di Tempo senza Tempo. Questo Samsara tour è un veicolo verso la magia e l’estasi… Che il concerto si apra con questo pezzo non è un caso, almeno nella nostra percezione… Tale apertura è quasi una definizione di intenti che non passa attraverso il linguaggio verbale, bensì fra le pieghe delle emozioni sublimi. Il Tempo senza Tempo è quello spazio privo di connotazione temporale in cui la musica alimenta energie, passioni, stati d’animo, emozioni. La voce bassa e profonda di Carla su questo pezzo ne accentua l’intensità e il significato.
Tempo e spazio perdono ogni confine per tradursi in sogno. La chiusura con Il cielo sembra avvalorare questo sentimento di assoluta sospensione. E così cielo e terra si fondono perdendo la linea di demarcazione e vicino e lontano sono lì, insieme, nello spazio di un teatro dove si consumano grazia e bellezza e dove il pensiero si perde, appunto. E noi siamo qui, sospesi, felici di “volare oltre le nuvole, fra le stelle”…

20130131-193218.jpg

20130131-193228.jpg

20130131-193240.jpg

20130131-193252.jpg

20130131-193302.jpg

20130131-193311.jpg

20130131-193320.jpg

20130131-193328.jpg

20130131-193336.jpg

20130131-193344.jpg

20130131-193352.jpg

20130131-193400.jpg

20130131-193405.jpg

20130131-193412.jpg

20130131-193419.jpg

20130131-193443.jpg

20130131-193435.jpg

20130131-193507.jpg

20130131-193518.jpg

20130131-193628.jpg

20130131-193427.jpg

9 pensieri su “30 gennaio 2013: Udine arriviamo! Fra circa 8 ore però… :)

  1. Cari Flavio e Cristina, se vedete Carla chiedeteLe per favore di fare una data a settembre in provincia, in Piemonte. E’ già venuta ad Asti, ad Alessandria, a Dogliani. Ci manca. Grazie, siete gentilissimi. Siamo in zona di buon vino e di tartufi bianchi, sopraffini! Di teatri bellini ce ne son tanti…Aspettiamo questa benedetta donna. Ciao da Mimi.

  2. il tempo purtroppo scorre… e scorre sempre troppo velocemente specialmente quando si ha l’occasione di ritrovare lontani amici che la Musica ci ha fatto scoprire. Sarebbe bello vivere in un tempo senza tempo, nello spazio infinito che l’emozione di un concerto è in grado di regalare. Grazie Carla, perchè sei sempre un’emozione (nonostante samsara….ihihhi)
    a presto ai mitici folli compagni di avventure… e la prossima volta, confidiamo che il Glicine sia aperto 🙂

  3. Il tempo senza tempo è ciò che ho vissuto ieri sera a Udine, grazie a Carla (UNICA in ogni senso!!), che è riuscita a trasformare la mia proverbiale riservatezza in gioia incontenibile, in entusiasmo straripante e a farmi vivere in un’altra dimensione. Le sono INFINITAMENTE GRATA per tutte le profonde emozioni che mi regala da più di 30 anni!! .. e GRAZIE di CUORE a voi TOURisti, è stato BELLISSIMO conoscervi, condividere lo splendido concerto e poter parlare insieme a voi!!
    “Mandi” di cuore

    • Paola carissima, il piacere di conoscersi è stato assolutamente reciproco!!! Spero ci saranno tante altre occasioni! Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...