5 gennaio 2013: una giornata al mare a Rimini… e poi il concerto di Alice al Teatro Novelli!

Ore 9,30: siamo appena partiti da Terni. Colpa mia… Dovevo essere a casa di Flavio alle 7, ma il mio dito si è impazzito sul tasto snooze della sveglia e quindi, di 20 minuti in 20 minuti il ritardo è servito… Ma ormai non è più una novità…

20130105-094132.jpg
In realtà era tutta una scusa per non partire prima dell’apertura della pasticceria Modernissima che dopo il digiuno delle feste ci sta tutta 🙂
Mi piace l’idea di passare un pomeriggio al mare!

Ore 11,40: splendida giornata di sole invernale e il tempo passa molto piacevolmente fra una partita a Ruzzle e l’ascolto di Exitpaul… Un disco bellissimo di un grande Artista e amico. Volutamente non ascoltiamo Samsara, per assaporare ogni nota questa sera.
Breve sosta in autogrill e… Ci divertiamo un po’ 🙂

20130105-114138.jpg

Ore 13,15: come resistere? Perché resistere?

20130105-131438.jpg

Ore 17,30: meraviglioso pomeriggio al mare… il profumo, il rumore, l’atmosfera… tante persone in abiti invernali, i riflessi sulla sabbia bagnata… Esattamente ciò che immaginavo e sognavo da giorni prima di questo concerto.
Per ora una foto fatta con l’iPhone per rendere l’atmosfera…

20130105-194124.jpg

Altre foto:

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Paolo De Lisi

Foto di Paolo De Lisi

Foto di Paolo De Lisi

Foto di Paolo De Lisi

Foto di Paolo De Lisi

Foto di Paolo De Lisi

Dopo la stupenda passeggiata in riva al mare, come di consueto abbiamo cercato riparo in un locale incontrando vecchi e nuovi compagni di viaggio… Tra risate, discorsi seri, aperitivi e cioccolato caldo, il tempo scorre via veloce portandoci presto al momento atteso.

La nostra attrezzatura fotografica è pronta… può sembrare strano, ma è naturale per noi riuscire a seguire il concerto, ad emozionarci mentre attraverso l’obiettivo seguiamo Carla cercando di fermare nel Tempo gli infiniti istanti della nostra felicità.

Sì, perché assistere ad un concerto di Carla, anzi, semplicemente “incontrare” Carla è per noi felicità.

E allora le emozioni che riceviamo dall’ascolto diventano scatti fotografici… immagini che ci basterà sfogliare in un qualsiasi momento della nostra vita per rivivere quegli istanti magnifici, irripetibili, ma che invece magicamente si ripetono sempre nuovi…

Inizia il concerto… si apre il sipario muovendo aria fredda sulla prima fila. E’ sempre un istante magico di respiro trattenuto, di sospensione del tempo… Non è un caso che il concerto si apra con Tempo senza Tempo.

Carla ed i suoi musicisti ci emozionano anche stasera, lo spettacolo si arricchisce di nuove “visioni” proiettate sul palco che si legano alle melodie degli arrangiamenti e tessono trame d’incanto per il nostro cuore…

La sorpresa è ascoltare per la prima volta dal vivo in questo tour un brano più volte richiesto a gran voce dal pubblico nelle precedenti date, Un mondo a parte.

Delicatamente la voce di Carla, sostenuta dai lievi arpeggi di Osvaldo di Dio alla chitarra, e dal tappeto sonoro di archi campionati, ci accoglie davvero in un Mondo a parte…

Il concerto prosegue lasciandoci emozionati, accolti, felici, e consapevoli della fortuna che abbiamo nel poter assistere ad un incanto.

Ci ripetiamo ma l’interpretazione di una canzone in particolare, Il sole nella pioggia ci lascia sempre senza fiato…

La chiusura del concerto è affidata ai due pezzi storici degli anni ’80 Il vento caldo dell’estate e Per Elisa, che per nulla risentono del passare del tempo…

A noi non resta che ringraziare Carla per questi incontri indelebili…

Fuori dal teatro poi Carla si ferma come sempre disponibilissima a salutare tutti coloro che l’attendono per ricevere ancora un sorriso, uno sguardo, una stretta di mano, un abbraccio intenso.

Noi viaggiatori terminiamo la giornata in una pizzeria, ognuno con le proprie emozioni ancora risonanti dentro sé.

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

JANUARY 5: A DAY AT THE BEACH IN RIMINI… AND THEN THE CONCERT AT TEATRO NOVELLI

Translation by Davide Andreis

9:30 am
We just left from Terni. My fault… I was supposed to be at Flavio’s at 7, but my finger fought with the alarm snooze button and then, 20 minutes after
20 minutes the delay accumulated… But this is no longer big news…
Actually it was an excuse not to leave before the opening of the Patisserie “Modernissima” which, after the fasting of the Holiday Season, it’s the right
place to be! 🙂
I like the idea of spending an afternoon at the beach!
11.40 am

A beautiful sunny winter day and time passes very pleasantly while playing Ruzzle and listening to Exitpaul… A beautiful record of a great Artist
and friend. We deliberately didn’t play Samsara in the cd player, in order to savor every single note later on tonight.
Short stop at the service area and we have a bit of fun.

5.30 PM
Wonderful afternoon at the beach … the scent, the noise, the atmosphere … many people in winter clothes, reflections on the wet sand…
Exactly what I imagined and dreamed of days before this concert.

After the beautiful stroll along the sea, as usual, we sought refuge in a bar, meeting old and new traveling companions …
In between laughters, serious conversations, cocktails and hot chocolates, time goes by quickly and the longed moment is now here.

Our camera equipment is ready … it may seem strange, but it is natural for us to be able to audience the show and get excited as we follow Carla through the lens, as we’re trying to stop Time in those endless moments of happiness.

Yes, because attending one of Carla’s concerts or, best, simply “meeting” Carla, makes our day!
And so the emotions that we get from listening turn into pictures… images that we just browse at any moment of our lives to relive those unique,
magnificent moments, that magically are always new, over and over at every single concert… The show begins… the curtain opens up shifting cold air to the first row. It’s always a magic moment of breath-holding, a moment suspended in time…

It is no coincidence that the concert opens with “Tempo Senza Tempo”.
Carla and his musicians excite us again tonight, the show expanded to include “visions” projected on the stage that bind to the arrangements and melodies,
weaving textures of enchantment in our hearts…
The surprise is to listen, for the first time live on this tour, to a song over and over acclaimed by the audiences in the previous shows,
“Un Mondo a Parte”.
Gently, Carla’s voice, supported by the minor arpeggios of Osvaldo di Dio’s guitar, and the sound carpet of sampled arcs, welcomes us in a world apart, really…
The concert continues leaving us excited, welcomed, contented, and aware of how fortunate we are in being able to attend such a charm.

We repeat ourselves, but the interpretation of a particular song, “Il Sole nella Pioggia”, always leaves us breathless…

The end of the concert is entrusted to two historical songs of the 80s: “Il Vento Caldo dell’Estate” and “Per Elisa”, which in no way are affected by
the time passing by…
We just have to thank Carla for these indelible meetings…
Then, outside the theater Carla, as always extremely available, stops to greet all those who expect to receive a smile, a look, a handshake,
an intense hug.
We, travelers, conclude the day in a pizzeria, each with their own emotions still resonant inside us.

Aggiornamenti: INCONTRI alla FNAC e Date del TOUR confermate:

INCONTRI alla FNAC

VERONA 25/9 ore 18 – Giornalista: Enrico De Angelis
TORINO CENTRO 26/9 ore 18 – Giornalista: Massimo Milano
MILANO 27/9 ore 18 – Giornalista: Enzo Gentile
FIRENZE 29/9 ore 16 – Giornalista: Fausto Pirito

Date del TOUR confermate:

30 novembre Forlì, Teatro D.Fabbri
8 dicembre Rimini, Teatro Novelli
10 dicembre Verona, Teatro Ristori
11 dicembre Milano, Teatro Dal Verme
13 dicembre Firenze, Teatro Puccini
14 dicembre Como, Teatro Sociale
11 gennaio 2013 Sant’Agata Bolognese, Teatro Bibiena
12 gennaio 2013 Padova, Gran Teatro Geox
24 gennaio 2013 Roma, Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica