God is my DJ. Roma 26 aprile 2000

L’orologio segna le 9 ed io sono già a Roma. Questa città, sempre splendida, ha in questo giorno un profumo e un sapore speciali. Mi piace esplorare i luoghi in cui Carla tiene un concerto e se già li conosco (come in questo caso) in occasione di tale evento acquistano un colore nuovo, profondamente mio.

Magicamente posseduta dall’emozione dell’attesa cammino per le bellissime strade di Roma facendone mio ogni angolo e consegnandolo all’eternità grazie all’obiettivo della mia inseparabile amica, la macchina fotografica. Il sole mi accarezza e sento in me una pace infinita. Percepisco che è lo stato d’animo giusto per prepararmi al concerto, soprattutto ad un concerto come God is my d.j.. Trascorro così tutta la mattinata e nel pomeriggio condivido la gioia che sento crescere in me con persone carissime che sono lì, a pochi passi dal Teatro Valle, per lo stesso motivo.
Alle 20,30 si aprono le porte del teatro. Ill teatro è pieno di persone che amano Carla e la sua Musica. Nella mezzora che precede il concerto incontro persone nuove che mi sembra di conoscere da una vita e ritrovo volti di amici con i quali ho già condiviso le stesse emozioni (un saluto speciale a Stefano Pezzuto).
Alle 21 le luci si spengono e dopo le prime note di Yesus blood never failed me yet appare sulla scena Carla, splendida sacerdotessa del Bello, sospendendo il tempo. Con i sensi rapiti dalla sua Voce mi abbandono a momenti che vorrei non finissero mai.
Magistrale l’interpretazione di Where will I be? Non l’avevo mai sentita dal vivo. Un pezzo molto difficile che Carla esegue con una passione a dir poco travolgente. Il sole nella pioggia è il pezzo che mi regala le emozioni più intense. Ho sempre amato quel brano, ma questa sera, non so perché, mi cattura con più forza.
Quando si riaccendono le luci la Musica continua nel suggestivo sottofondo di Unehiireke. Con il cuore colmo di Lei penso già a luglio. E mentre passano le ore mi soffermo ad ascoltare, con immensa gratitudine verso Carla, l’alternarsi in me di gioia e desiderio: gioia per quanto ho appena vissuto e desiderio che tutto questo si ripeta al più presto.
Vorrei concludere con un ringraziamento particolare ad Emanuela Losi per la sua grandissima gentilezza e disponibilità!
Cristina

Roma, Teatro Valle. Foto di Cristina Paesani

La patina del Tempo si posa sulla superficie delle vecchie stampe fotografiche lasciando segni visibili, ma non può posarsi sui ricordi che queste stesse foto fanno riemergere per incanto… Flavio

Il sole nella pioggia – Foto di Flavio Francescangeli

Ines Hrelja – Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Annunci