Viaggio in Italia. Cervignano del Friuli 27 febbraio 2004

27 febbraio 2004  Cervignano del Friuli – Teatro Pasolini

Ancora viva la stanchezza per il viaggio di ritorno da Milano e si riparte, destinazione Cervignano del Friuli. Un lungo viaggio in treno scandito dal pensiero del tuo concerto e di una serata tra amici.

Bellissimi i ricordi legati a questa data… la magia della tua musica, le risate del dopo concerto, le deliziose unghiette della panterina che vedete sopra (è l’adorabile micetta di Maria), in una parola il calore, il calore dell’anima e del cuore, quel calore che diventa incandescente al suono delle tue note più dolci… 
Carla, alle prime note di Lindbergh mi sciolgo in un incantesimo che non finirà mai…. un incantesimo che rimane tale nonostante le peripezie per raggiungerti, nonostante la stanchezza e…nonostante la neve!!! (vedi dopo:)))

Il concerto

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

THE DAY AFTER

(Carla, cosa non si fa per te…)

Immagini scattate dal treno nei pressi di Bologna. Il treno, per la cronoca, era fermo, in “leggera” pendenza in mezzo ad una bufera di neve. Il pensiero comune a tutti era: “bisognerà fare provviste per la notte?”

Immagini scattate sulla Bologna-Milano. La macchina è quella di Giorgia. Da notare il Crocifisso appeso allo specchietto. Si narra che Giò ci si sia appesa nella speranza di poter far ritorno a casa… Pare che abbia funzionato 🙂

Annunci

Viaggio in Italia. Milano 23 febbraio 2004 – Teatro Nuovo

23 febbraio 2004  Milano – Teatro Nuovo

Ormai ci hai abituato a queste corse senza tempo, a questi chilometri scanditi da emozioni e beata stanchezza… Le soste in autogrill, una sigaretta e poi si riparte… col pensiero di te… Milano… il più bel concerto di questo tour 2004. La dimostrazione di quanta bellezza può far scaturire l’intesa perfetta fra l’Artista e il suo pubblico.

Il pubblico è caldo, partecipe, sente…

Sento questa emozione collettiva che riempie lo spazio del bellissimo Teatro Nuovo. E in quella simbiosi meravigliosa, in quel sorriso dell’anima, si concentra il senso del Viaggio.

Sempre e per sempre grazie!

P.S. Un abbraccio speciale a Ines 🙂

Il concerto

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Viaggio in Italia. Vercelli, 11 febbraio 2004

11 febbraio 2004     Vercelli – Teatro Civico

Vercelli è una città tranquilla e silenziosa… Silenziosi i vicoli, silenziosa la gente…
 E tranquilla trascorre la mattinata che vede me e Flavio impegnati a fare foto mentre attendiamo l’arrivo di Fabio che ancora dorme in albergo a Torino 🙂

Foto di Cristina Paesani

E’ bellissimo il pomeriggio che precede il concerto, in compagnia di una persona speciale, di un amico speciale che ha sfidato un destino sicuramente avverso per poter assistere a questi due concerti. 
Di questa giornata ricorderò soprattutto le lunghe chiacchierate, le risate e anche qualche simpatica arrabbiatura;)

Foto di Cristina Paesani

Il concerto non è intenso come quello di Torino e forse una parte di responsabilità è di un pubblico immerso in un “tripudio misto seta” che fa di tutto per apparire e poco concede allo scambio che crea la magia.

Foto di Cristina Paesani

Un solo bis, Per Elisa. 
Ma ne è valsa comunque la pena… per Carla vale sempre la pena e vale la pena per quei brividi che lei riesce a provocare, anche a dispetto di una serata non perfetta, ma sicuramente magica nella sua… umanità…
 Arrivederci a Milano!

Le foto

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Cristina Paesani

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

Foto di Flavio Francescangeli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Viaggio in Italia. Torino – Tendone Ponte Mosca, 10 febbraio 2004

10 febbraio…tutto inizia con un lungo viaggio in treno, un viaggio verso Torino che ho fatto infinite volte e che dal 1998 non facevo più. Emozione e nostalgia, si accavallano i ricordi di un percorso noto, delle gallerie che in liguria ostacolano la vista di un mare splendido offrendo solo la percezione di uno spettacolo naturale meraviglioso. Sette ore abbondanti di viaggio, poi l’arrivo a Porta Nuova. Tutto come un tempo… ripercorro ricordi fatti di lunghe attese e distacchi strazianti dalla mia città. Il taxi percorre zone dell’anima che solo i lavori per le Olimpiadi invernali rendono diverse…come irrimediabilmente perdute…
E’ stata la città della mia infanzia, della mia prima giovinezza, dei miei primi concerti di Carla, quando poco più che bambina marinavo la scuola e salivi sul treno per assistere ai concerti che lei teneva a Torino dove mi ospitava mia nonna.

Una breve sosta in albergo e poi l’arrivo al Tendone di Ponte Mosca. Il luogo è deprimente, più adatto ad ospitare un circo che un concerto. Ma le apparenze spesso ingannano e questa volta più che mai. Ottima acustica e un concerto da brividi…da ricordare… Finalmente posso ascoltare dal vivo Lindbergh, esclusa dalla scaletta a Cagli. Meravigliosa!!!

E’ tutto perfetto, la sintonia fra i musicisti, l’esecuzione dei brani, la voce calda di Carla. Il pubblico è tutto con lei che sorride e ci regala emozioni intense e vibranti. Alla fine due bis: Nomadi e Per Elisa. E’ stato stupendo andare tutti sotto il palco e cantare insieme a lei.
Spero di rivederti presto Torino… Domani non potrò abbracciare la tua malinconica bellezza… mi aspetta una lunga giornata a Vercelli…
 Galleria fotografica. Foto di Cristina e Flavio