08.04.16 Palermo – Teatro Biondo

08.04.16 venerdì

Eccoci arrivati all’ultima data di questo splendido tour.
L’ultima è sempre sinonimo di malinconia e di resoconti.
Per ora lasciamo la malinconia da parte, sono già pronte 8 date a luglio che vedranno Alice e Battiato esibirsi nuovamente insieme all’aperto in posti come Mantova in Piazza Sordello, Taormina nel bellissimo teatro Greco,  Roma nella Cavea del Parco delle Musica.

Quindi niente malinconia ma solo gioia per aver potuto assistere ad un tour di grande successo e che ha fatto molto parlare di sé.

Schermata 04-2457489 alle 00.54.22
Partenza all’alba, più o meno, per sfruttare appieno questa occasione e visitare una città che si rivelerà bellissima, sotto diversi punti di vista.

In agguato però c’è sempre qualcosa che sembra frapporsi fra noi e la felicità, piccoli intoppi, segnali, che potrebbero far presagire nubi oscure all’orizzonte del nostro viaggio.
Il display in aeroporto ci avvisa di un ritardo di 30 minuti… poi altri 30… poi ancora 20… e poi… 2 ore! Il nostro programmino inizia a vacillare, depenniamo alcune delle cose che avremmo voluto fare…
In tarda mattinata arriviamo a Palermo, l’aria è piuttosto fredda, abituati come siamo ai 26° degli ultimi giorni qui da noi, ma a quanto pare il tempo cambia molto repentinamente ed infatti di lì a poco si rivelerà una bellissima giornata di sole.
In hotel un’altra sorpresa… per motivi “diciamo” tecnici ci dirottano ad un altro albergo,
ok, purché non sia troppo lontano dal teatro… ci assicurano che è a 100 metri da dove siamo ora, ripartiamo con i nostri bagagli, cartina di Palermo in mano e via.
Per fortuna l’hotel è davvero a due passi, e la sistemazione poi risulterà ottima! (almeno questa è andata bene😀 )
Schermata 04-2457489 alle 14.26.06Ci rifocilliamo subito con una brioche con gelato la cui bontà farebbe resuscitare chiunque e decidiamo dove andare nelle ore a disposizione.
Riusciamo a fare un bel giro in centro, fotografando alcuni dei luoghi più noti, il tempo è veramente breve e noi ci stiamo innamorando di questa città e dei suoi abitanti.

Come bambini ci divertiamo giocando con i nostri mezzi tecnologici,
panoramiche con il cellulare,Schermata 04-2457489 alle 14.34.02

Schermata 04-2457489 alle 14.36.39

 

 

istantanee con la Fuji di Cristina,
IMG_0585IMG_0586IMG_0587

e foto con le nostre reflex
Schermata 04-2457489 alle 21.46.32
Schermata 04-2457489 alle 21.47.31
DSC_1929-2©
DSC_1958_©

Il pomeriggio scorre in questo incanto di città, dove tutto, anche il degrado e la vetustà di molti edifici, contribuisce ad aumentarne il fascino. Sentiamo entrambi un’attrazione forte crescere dentro di noi ad ogni angolo, ad ogni  volto incrociato, ad ogni profumo/odore che arriva dai vicoli.
Certo siamo nel centro storico, consci che la periferia potrebbe essere diversa e che un conto è visitare una città, altra cosa è viverci… Ma noi siamo sicuri, Palermo ci è piaciuta e già stiamo organizzando un weekend fotografico a breve.
Un ultimo scatto con il cellulare di uno scorcio meraviglioso sul mare, dove il garrito dei rondoni, il volo dei gabbiani, il profumo della primavera, la brezza ora lieve che ci spettina i capelli, fanno da sfondo ad una foto immaginaria che solo i nostri occhi possono ammirare.
Schermata 04-2457489 alle 15.44.56

Nell’era dei social ovviamente i nostri viaggi vengono documentati anche così😀
Schermata 04-2457489 alle 15.48.45

ore 20.15, in teatro incontriamo il nostro caro amico siciliano Antonello, al suo primo concerto live di Alice.

Anche quest’ultima data segue la scaletta delle precedenti, tutto come da copione, tranne qualche piccola variazione fatta sul momento da Battiato che sceglie ad esempio di eseguire con Alice E ti vengo a cercare in un momento diverso dal previsto (o almeno così mi è sembrato).
Uno spettacolo emozionante, molto, non so se il motivo sia legato al fatto di essere la data conclusiva nei teatri, o se tutto il contesto della nostra giornata palermitana abbia contribuito ad amplificare le nostre sensazioni. Non importa poi molto saperlo, quello che conta è aver vissuto questi giorni, queste emozioni, aver toccato con mano la vita, perché Carla per noi è questo. Il Contatto con sé stessi, ognuno con il proprio mondo ancora da definire, con i passi da fare, con le paure da sciogliere, le corde da tendere o allentare a seconda del momento.
I treni di Tozeur chiude questo incanto, canzone simbolo del Tour, immagine scelta per rappresentarlo.
A noi non resta che trovare una pizzeria, nei vicoli del caos calmo della vita serale di Palermo, in un venerdì speciale.

DSC_1987_©
Schermata 04-2457489 alle 21.36.06
DSC_2007_©
Schermata 04-2457489 alle 21.37.09
Schermata 04-2457489 alle 21.26.54
DSC_2100_©DSC_2120_©
Schermata 04-2457489 alle 21.34.12
DSC_2204_©DSC_2207_©DSC_2212_©DSC_2214_©

Schermata 04-2457489 alle 21.39.05
Schermata 04-2457489 alle 21.41.33
Schermata 04-2457489 alle 21.40.43Schermata 04-2457489 alle 16.31.18

                                                                 ———————-
09.04.16 sabato

Stamattina Palermo si sveglia sotto una volta di nuvole che lasceranno cadere la pioggia fino alla nostra partenza. Avremmo voluto sfruttare la mattinata per fare altre foto, ma la pioggia non ce lo ha permesso. Un giretto sotto l’ombrello lo abbiamo comunque fatto, non potevamo rinunciare…

Schermata 04-2457489 alle 16.29.21Schermata 04-2457489 alle 16.29.35Schermata 04-2457489 alle 16.29.47

 

19.03.16 Roma – Auditorium della Conciliazione

Terza serata di replica del concerto di Battiato e Alice a Roma; anche questa data sold out.
Serata strepitosa, molto partecipata sia dal palco che dalla platea. Rispetto alla data precedente Alice interpreta da sola Nomadi .
Battiato a sua volta interpreta da solo Summer on a solitary beach. Insieme si ritrovano per gli altri pezzi già cantati, compresa E ti vengo a cercare.
Il concerto si chiude con noi sotto al palco a cantare insieme ai due artisti I treni di Tozeur e Stranizza d’amuri con Alice che resta ancora sul palco.
Giornata indimenticabile🙂

1400383_1589653581350910_8958344448592054601_o
12377834_1589653088017626_4285403385329197354_o
12322672_1589653134684288_3261018577701094371_o
DSC_0985_alog_©DSC_0998_©
12888517_1589653801350888_5130689836219186653_o773625_1589653718017563_5709599737985519194_o
DSC_1039_BN©DSC_1062_©DSC_1071_BN©
12513749_1589653878017547_1003298534156299196_o12094734_1589653881350880_4011358364052095790_o
DSC_1130_©DSC_1190_1192_1193_©DSC_1267_©DSC_1273_©DSC_1344_©DSC_1389_©
12182774_1589654014684200_3141959458574248021_o12377581_1589653931350875_8042596383686043208_o
DSC_1452_©DSC_1491_©

17.03.16 Roma – Auditorium della Conciliazione

Trepida attesa per questo concerto romano, viaggio breve per noi e tanta emozione.
Teatro gremito e sold out già da tempo per tutte le quattro date.
I posti centrali e in posizione leggermente rialzata rispetto al palco ci consentono un’ottima visuale ed anche una buona acustica.
Come da scaletta consolidata inizia Battiato con L’era del cinghiale bianco seguita poi da una delle sue ultime creazioni Lo spirito degli abissi; l’esibizione prosegue poi con alcuni dei suoi successi tra cui No time no space, la recente Le nostre anime che Franco presenta sempre come una delle canzoni più belle che abbia scritto. E via così fino alla sequenza di canzoni d’Amore che prevede La canzone dei vecchi amanti, sempre interpretata magistralmente, La stagione dell’amore, e La cura, dove Osvaldo di Dio fa ben sentire la sua Alusonic.

Entra quindi Alice che prosegue il filone sull’Amore interpretando, accompagnandosi alla tastiera, Dammi la mano amore che crea un’atmosfera di intimità a cui segue la bellissima Tante belle cose. Seguono poi Il vento caldo dell’estate e Per elisa, con arrangiamenti non molto lontani dagli originali e nelle quali la voce di Alice magnifica la sua presenza:
Chiudono Veleni e Il sole nella pioggia.
Ora iniziano i pezzi insieme a Franco; apre Nomadi, poi La realtà non esiste e Prospettiva Nevskij.
Il tutto è costantemente accompagnato dall’entusiasmo di un pubblico ben presente che fa sentire il suo calore ad entrambi gli artisti ed ai musicisti che li accompagnano egregiamente.
Resta poi di nuovo solo Battiato a riproporre i brani de La voce del padrone, tra cui Sentimento nuevo nella quale torna ad esibirsi anche Alice.
Chiudono insieme il concerto con I treni di Tozeur e, dopo ripetute richieste a gran voce da parte di moltissimi spettatori, è la volta di una improvvisata ma stupenda E ti vengo a cercare.
Un concerto bellissimo, ricco di momenti forti, Carla sta bene e la sua voce riempie il teatro con le sue tonalità gravi e calde, con la dolcezza e la potenza, con la delicatezza lieve di una carezza che  sfiora appena il viso lasciando indelebile il ricordo del suo tocco.
Anche Battiato sta bene vocalmente e lo spettacolo è un successo meraviglioso.
Allora, ci vediamo sabato, sempre a Roma!

DSC_0732_©DSC_0737_©DSC_0745_©DSC_0755_©DSC_0767_©DSC_0793_©DSC_0797_©DSC_0815_©DSC_0816_©

12.03.16 Pescara Teatro Massimo

 

©Cristina Paesani

©Cristina Paesani

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Cristina Paesani

©Cristina Paesani

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Cristina Paesani

©Cristina Paesani

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Cristina Paesani

©Cristina Paesani

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Cristina Paesani

©Cristina Paesani

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Cristina Paesani

©Cristina Paesani

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Cristina Paesani

©Cristina Paesani

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Cristina Paesani

©Cristina Paesani

©Flavio Francescangeli

©Flavio Francescangeli

©Cristina Paesani

©Cristina Paesani

5 marzo 2016 Ancona

Ancona,
finalmente inizia anche per noi il tour.
Questa volta, per vari motivi, non sarà possibile essere presenti a tutte le date, ma per ora ci accontentiamo…
Arrivati nel tardo pomeriggio ad Ancona dove il mare ed il cielo erano piuttosto nebulosi ci siamo recati al Teatro delle Muse ed essendo ancora presto abbiamo approfittato del tempo a disposizione per un giro in centro.

L’emozione di assistere di nuovo ad un concerto inizia gradualmente a farsi sentire e non vediamo davvero l’ora di ascoltare le prime note.
Il teatro è pieno anche stasera come in tutte le date precedenti.
Inizia Franco Battiato con le sue splendide canzoni, stasera è davvero in ottima forma vocale ed è un piacere riascoltare i suoi vecchi brani.
Carla entra in scena sorridente e felice, e questa felicità traspare dal suo essere, è palpabile… con timbro potente e dolce intona i 6 brani scelti per questo tour e poi si esibisce più volte insieme a Franco. Le loro voci, le loro anime, si amalgamano naturalmente come se qualcosa di superiore avesse permesso la creazione di questi brani che eseguiti insieme risuonano di qualcosa che va oltre la mera interpretazione vocale.
Il concerto si conclude con Franco e Alice che vengono richiamati sul palco da tutti noi e con il solo accompagnamento di tastiera e pianoforte intonano la splendida “L’animale”.

10338391_747705505360544_1195641305414274077_o
12829461_747705435360551_793585701509682220_o

12823324_747704805360614_5332242146935871517_o
12828357_747704485360646_786742472564014606_o

1485999_747704448693983_8912488202655393149_o
DSC_9521_©

11252445_747704235360671_7349793223995051465_o

12828260_747702325360862_6714062752713567026_o

DSC_9537_©

DSC_9554_©
DSC_9614_©
DSC_9631_©
12819318_747703732027388_6387859541303416279_o12783799_747703942027367_910713802429693696_o12495934_747703512027410_5455224695715753643_o12829239_747703335360761_2745791064785487347_o12819265_747703108694117_2383494842890992874_o
DSC_9824_©

Tour Battiato & Alice

Dopo l’anteprima del 13 febbraio a Carpi è iniziato ufficialmente ieri a Trieste il tour che vede Alice e Franco Battiato esibirsi sullo stesso palco. Le impressioni raccolte dal web sembrano entusiaste!

Cristina ed io racconteremo come sempre con le nostre foto i concerti a cui potremo assistere (pochi, purtroppo).
A presto!