Alice canta Battiato – Messina 02.09.21

Chi sono, dove sono… ecco siamo più o meno in questa situazione mentale 😀 ieri eravamo ancora a Udine e oggi… puff siamo a Messina 🤣

Partiti presto per Fiumicino, da lì arriviamo in mattinata all’aeroporto di Catania, il tempo di prendere un’auto a noleggio e ci rimettiamo su strada, direzione Messina

Il nostro B&B si trova vicino all’arena Villa Dante, diciamo che vengono applicate alla lettera le regole del distanziamento 😂 infatti il check-in avviene tutto x via telefonica, non avremo nessun altro tipo di contatto…

Finalmente si vedono manifesti che pubblicizzano il concerto (ne avevamo visto uno solo a S.Benedetto del Tronto) e quindi… selfie 😃

Ci rifocilliamo con brioche e granita e poi sound check

Dopo un aperitivo torniamo all’arena e aspettiamo l’inizio del concerto
Vari problemi tecnici rendono difficile la serata, il monitor con i testi non funziona e Carla deve ricorrere al ‘vecchio’ leggio con i fogli 😀
Il concerto comunque riempie di emozione l’arena che se pur non piena come la quasi totalità delle altre location rimanda con calore ciò che riceve dal palco.
Domani ci sarà Siracusa ma noi non andremo per altri impegni lavorativi…
Una toccata e fuga messinese che ci lascia molto felici…


241563420_245485974246573_3987424727912072492_n241137820_245486017579902_1152205506457701551_n241092697_245485990913238_5635598906781416864_n241241692_245486000913237_2240383125671181308_n241210604_245485674246603_834518059517059031_n241104959_245485914246579_259467815141314550_n240989989_245485874246583_8679220205009057551_n241134617_245486067579897_8016209460342613625_n

Alice canta Battiato – Villafranca di Verona 31.07.21

Eccoci qua, pronti a partire per vivere intensamente i prossimi giorni e le tre nuove date del tour

Bene (si fa per dire)… dopo 7 ore di viaggio a causa di grossi rallentamenti intorno alla zona di Firenze, finalmente siamo a Villafranca.
Check-in veloce al b&b accanto al Castello e ora sound check

Come di consueto ci concediamo un aperitivo prima del concerto

Anche stasera platea gremita. Tanta l’attesa di chi non ha ancora assistito a questo stupendo concerto omaggio a Battiato.

Luna Indiana apre la serata quando ancora il cielo è chiaro; immersi nell’atmosfera intima di piano e voce, il chiarore del giorno ormai finito si perde nel buio rischiarato dalle luci sul palco…

Alice si muove con eleganza, l’emozione è nei suoi occhi, nelle vibrazioni del cantato, nei sorrisi che si aprono improvvisi, come a richiamare ricordi di vita…

Dal pianoforte esce a tratti un’orchestra, il tocco sensibile e attento del maestro Guaitoli ci trascina in un mondo di note che conosciamo a menadito e ad ogni ascolto ne apprezziamo la complessa semplicità

Un concerto meraviglioso con cui nutrire l’animo così assetato di Bellezza in questo strano periodo che attraversiamo

231755217_224467699681734_7954658382836136574_n228807477_224467796348391_4321468125513958428_n230279317_224467669681737_5126161980666868429_n231161046_224467856348385_9063377908956714337_n230762766_224467749681729_3101902126185008997_n
DSCF7076©DSCF7102©DSCF7132©
DSCF7043_01©DSCF7070©DSCF7091©DSCF7102©DSCF7114©DSCF7136©DSCF7169©

Il Blog del Tempo senza Tempo

Gli istanti in cui il tempo si ferma e le lancette dell’orologio diventano uno stato d’animo, la compresenza di presente, passato e futuro in un attimo di raccoglimento intimo dalla durata indefinibile, la sospensione del pensiero, l’indefinibilità dei confini fra tempo e spazio, il punto d’incontro tra realtà sognata e realtà vissuta: Tutto questo e altro ancora è per me il Tempo senza Tempo ed è a queste emozioni che il Blog si ispira.
I concerti di Alice sono il contesto in cui più che in ogni altro ho vissuto la sensazione del Tempo senza Tempo. Per questo, ispirati dal titolo di un bellissimo brano di Camisasca inserito in Il sole nella pioggia, Flavio ed io abbiamo deciso di creare un Blog dedicato ai concerti dal vivo di questa musicista straordinaria che da più di vent’anni offre alla nostra vita una dolce e suggestiva colonna sonora.

Nel Blog prendo in considerazione il periodo che va dal 1986-87 fino ad oggi. Questo per due motivi: il primo prettamente logistico, poichè è il periodo sul quale ho raccolto materiale in modo più razionale e metodico; il secondo soprattutto sentimentale ed emotivo. E’ infatti a partire dal 1986, con l’uscita dell’album Park Hotel che la musica di Carla ha cominciato ad incanalarsi verso un percorso che sento particolarmente vicino alla mia sensibilità e alla mia capacità di emozionarmi attraverso il ricamo impalpabile di musica e poesia.

Il Blog non ha alcuna pretesa di completezza. E’ incompleto in quanto legato alle vicende della nostra vita “nomade” durante i tour insieme a Carla. Il Viaggio è protagonista… con tutte le sue poetiche sfumature…