Alice canta Battiato – Udine 31.08.21

Data speciale questa per la presenza della FVG Orchestra

4.30 Eh sì… Partiamo molto presto sperando di evitare gli ingorghi autostradali ampiamente sperimentati durante questo tour estivo.

Una prima sosta per fare colazione e poi di nuovo in marcia. Il traffico scorre tranquillo e superiamo il punto cruciale intorno a Firenze…

Udine è ancora lontana, ci concediamo un altro momento di sosta

11.51 Ci siamo quasi 😀

Arrivati in hotel ci riprendiamo dal lungo viaggio per poi andare a fare un giro in centro

16.40 Saliamo verso il Castello e passiamo lì il resto del pomeriggio, in lontananza le montagne svettano tutt’intorno

Raccontare le emozioni vissute durante un concerto è sempre difficile… tanti si chiedono come sia possibile assistere tante volte allo stesso concerto, conoscendo a memoria tutto, le canzoni, la loro sequenza, le sfumature… eppure ogni volta le sfumature cambiano, e ogni volta tutto è diverso… il concerto di ieri non sarà mai uguale a quello di domani

Il concerto di oggi aveva in più un’Orchestra. Abbiamo atteso questa data con grande curiosità, con emozione anticipata. Sapevamo che la presenza di archi e fiati avrebbe, se possibile, aumentato il pathos…

Non sappiamo dire se l’orchestra abbia aggiunto qualcosa di determinante a un programma già ricco di emozione nella sola esecuzione di piano e voce. Possiamo però affermare che ci siamo sentiti sopraffatti anche stavolta da un susseguirsi di emozioni… ascoltare Alice interpretare i brani scritti con e da Franco Battiato è qualcosa che trascende la semplice esecuzione tecnica. Il trasporto emotivo che accompagna ogni pezzo è qualcosa di unico, non si può descrivere, si può solo sentire entrarci dentro.

Alice canta Battiato – Torre del Lago Puccini 24.08.21

Da Lerici dopo un bagno in mare (finalmente!) partiamo verso Torre del Lago, ma prima ci concediamo un paio d’ore di mare sulla spiaggia libera di Viareggio, un altro bagno e pranzo vicino al mare…

verso le 17 siamo a Torre del Lago dove, non avendo altra possibilità, ci cambiamo gli abiti da spiaggia nel Pandino fermo nel parcheggio vicino al teatro 😂

Belli freschi e cambiati ci avviamo al teatro incontrando persino un manifesto del tour! 😂

Il palco è ENORME 😂 in pratica potrebbe contenere una decina di palchi come quello di ieri a Lerici

Il posto è davvero interessante e facciamo qualche foto in attesa del sound check

Prima del concerto cerchiamo lì vicino un posto per mangiare ma non troviamo nulla… ci accontentiamo di un frugale aperitivo con patatine (sarà la nostra cena 🤪)

Alice canta Battiato – Lerici 23.08.21

A Lerici arriviamo intorno a mezzogiorno, la giornata è bella, il mare calmo, dall’hotel ci gustiamo il bel panorama.

Dopo un ottimo pranzo a base di pesce perlustriamo la zona e andiamo a vedere la piccola piazza sotto al castello dove fervono i preparativi del palco.

Come dicevamo, la piazza, se pur suggestiva affacciando sul porto di Lerici, è molto piccola. Il vento si incanala tra il castello e le case che la delimitano, sarà un concerto toccante per le emozioni condivise in modo ancora più intimo e vicino, ma sicuramente difficile per Alice costretta a cantare contro questo vento fortissimo…

Noi concludiamo la serata in un locale sotto il castello tra le risate e i programmi per il giorno dopo. Torre del Lago ci aspetta 😀

Alice canta Battiato – San Benedetto del Tronto 15.07.21



San benedetto del Tronto ci riporta a 22 anni fa, GIMDJ LIVE, stessa piazza…
Affiorano i ricordi, Cristina ed io non ci conoscevamo, lei ci andò da sola, io insieme a mio padre…

Di quella giornata ricordo bene le sensazioni, restano sempre da qualche parte, pronte ad essere evocate…


Ma veniamo ad oggi, partenza nel tardo pomeriggio, un viaggio di due ore e mezza o poco più attraverso l’appennino umbro-marchigiano, molte lunghe gallerie, verde e blu che compaiono all’improvviso tra un tunnel e il successivo.

Imboccata l’A14 vediamo l’intenso blu del mare calmo, una striscia quieta che ci sembra scorrere accanto.

Arrivati a San Benedetto del Tronto lasciamo l’auto e facciamo un salto alle prove, la piazza mi sembra diversa, ma è la stessa del 1999… un secolo fa, davvero!

Prima dello Spritz Select una foto a cui teniamo moltissimo

La piazza si riempie dalle 20… il pubblico si rivelerà molto composto nel corso della serata per poi sciogliersi comunque sul finale con caldi applausi.

Alice canta Battiato Piacenza 02.07.21

200620193_350471629777304_5307063412545010019_n

Cortile di Palazzo Farnese

Ci siamo, parte il tour estivo tanto atteso e noi siamo qui, pronti a percorrere i molti chilometri che ci regaleranno solo grandi emozioni.
Questo primo viaggio è un A/R in meno di 24h (che poi non è una novità per noi), domani si lavora e già temiamo il viaggio notturno, ma ce la faremo!

Ok! Allora via! Selfie in auto e al primo autogrill dove ci fermiamo per una seconda colazione 😀

Procediamo a un’andatura moderata, qualche sosta tecnica e finalmente il Pandino ci porta a Palazzo Farnese dove  il palco è allestito e c’è quel bellissimo fermento di tecnici che lavorano affinché tutto proceda nel migliore dei modi. Il cortile è molto bello e immaginiamo già i giochi di luci sullo sfondoSchermata 2021-07-04 alle 22.06.15

Assistiamo a una buona parte delle prove, e poi andiamo verso il centro a rifocillarci con uno Spritz che il nostro “oste” dichiara essere quello vero… Boh, noi non sappiamo se sia quello vero o un’imitazione, di sicuro però è bello carico! 😀
Qualche scatto alla bellissima piazza e poi di nuovo verso il Castello, è quasi ora che inizi il concerto…

L’attesa del pubblico per questa prima data del tour è molto forte, stasera tra l’altro gioca anche la Nazionale per un turno importante degli Europei, eppure nessuno ha rinunciato al concerto, sold out già da molto.
In apertura le atmosfere magiche di Luna Indiana, la voce profonda di Alice e il tocco leggero del Maestro Guaitoli…
Il programma, lo sappiamo, è ricco di brani che evocano in tutti noi ricordi speciali, legati non solo ad una colonna sonora che ci ha accompagnato nel corso dei nostri anni… questo concerto è un Viaggio dentro se stessi, Alice e Carlo ci conducono con la loro Arte lungo una vita costellata di altre vite. Le canzoni non sono solo un sottofondo della nostra vita, in questo caso ne costituiscono la trama, ci ricordano chi siamo ora, chi siamo stati ieri e ci aiutano a pensare a chi saremo domani.
L’emozione percorre tutto il concerto, si addolcisce nella spensieratezza dei brani più pop e si appesantisce, senza mai essere peso, in quei brani che evocano più degli altri
la commozione, la presenza e l’assenza.
Alice e il Maestro Guaitoli interpretano, ognuno con il proprio dono, il ricco repertorio lasciato da Franco Battiato, con limpidezza e umiltà, con gratitudine infine…


Terminato il concerto ripartiamo subito, felici di esserci stati anche stavolta…

Le nostre foto

DSCF6661©212077232_199310872197417_3241584542299373338_n209397729_199310902197414_7690854620165621028_nDSCF6698_BN©207872966_199311245530713_1035551512255171901_n208565164_199311412197363_6197546031844450616_n208692113_199311332197371_4666863364321550171_nDSCF6699_BN©208881340_199310668864104_5270980024830168270_n208907441_199311008864070_203904359848518974_n209175921_199311212197383_5451342134307774400_nDSCF6745©DSCF6748_BN©209194685_199310945530743_4939201023358917008_n209277495_199311002197404_8229257534785799286_nDSCF6767©DSCF6801©209474908_199310558864115_6193873461383245528_nDSCF6776_BN©DSCF6852©209498462_199310765530761_4018141401661920338_n210130851_199310905530747_8836735778296586448_n210351951_199310648864106_4873229728242910574_nDSCF6874©DSCF6885©210633700_199310738864097_1456415462415810930_n211237579_199310645530773_3889910439528422234_n211677990_199311128864058_410077420439457473_nDSCF6893©DSCF6972©211760751_199310728864098_6160033944463616434_n212688599_199310552197449_2467708565538467540_n209635687_199310548864116_7102351839929042754_n


Viaggio in Italia Live – Sogliano al Rubicone 22.08.20

La felicità è decidere di partire per un altro concerto di Carla…
L’infelicità è dover viaggiare sulla E45 tra Terni e Cesena… uno sfascio continuo…
La necessità è tornare subito dopo il concerto perché impegni lavorativi ci aspettano a casa…

E così, come tante altre volte, siamo partiti, con la felicità stampata sul viso, per vivere quelle emozioni che da tempo immemore rendono la nostra vita unica.
Sogliano è un piccolo paese, e la vita crediamo giri tutta intorno alla piazza dove si terrà il concerto.  Rivediamo dopo molti mesi Antonello D’Urso  che oggi accompagnerà Alice insieme a Carlo Guaitoli nel repertorio classico di questo live.
Il pomeriggio trascorre chiacchierando con Mara e ascoltando le prove, in disparte, e soprattutto all’ombra perché fa veramente caldo!
Fa piacere riascoltare, dopo 10 mesi dal tour tedesco, i brani inseriti in questo Live.

Le nostre foto
DSCF4551©DSCF4561©DSCF4566_BN©DSCF4568©DSCF4569©DSCF4581©DSCF4591©DSCF4595©DSCF4596©DSCF4606©DSCF4652©DSCF4660©DSCF4684©DSCF4707©
01020304050607080910111213141516

 

Alice canta Battiato – L’Aquila 09.07.20

Di nuovo in viaggio, di nuovo di corsa, anche oggi arriveremo sul tardo pomeriggio causa lavoro, sono circa le 19 quando entriamo nella piazza principale di L’Aquila, fa effetto vederla ancora così, in fase di ricostruzione, ancora in divenire… una città ferita ma con una certa vitalità… c’è fermento in Piazza Duomo dove è già tutto pronto per il concerto di stasera.

Attendiamo che consentano di entrare nel perimetro descritto dalle transenne, dovremo tenere anche le mascherine indossate durante il concerto.

Anche stasera un concerto strepitoso, le nostre parole non riuscirebbero a rendere lo stupore della bellezza, l’intensità delle emozioni soprattutto di alcuni brani…
Il programma è identico a quello di Carpi, eccetto per i due bis finali, ovvero mancano L’animale e L’era del cinghiale bianco:

Le nostre foto
107644167_2631008200548771_79756847695260108_o107663743_2631008127215445_7352051700887405804_o107663752_2631008283882096_2283134212127698839_o107675436_2631008917215366_4987644862979699341_o107693219_2631008560548735_9003407064378443446_o107698202_2631008853882039_7496044313463808593_o107703335_2631008223882102_610154301015296145_o107708044_2631008657215392_7252355692332659494_o107714276_2631008810548710_6003044991471074770_o107715236_2631008440548747_5669929944109095976_o107800737_2631008210548770_5418140946174828174_o107840065_2631008497215408_4200585367833383602_o107845324_2631008387215419_8208844129372456210_o107871860_2631008947215363_4254573104497682337_o107900500_2631008120548779_2632361950183753203_o108122427_2631008330548758_4093390614717271116_o108137413_2631008303882094_8212718634065798265_o108165143_2631008143882110_4399888124634058427_o108297043_2631008527215405_8044894433684195786_o108382994_2631008403882084_8827893605139379685_o

Düsserldorf – Tonhalle 05.10.19

Da Monaco prendiamo un aereo per Düsseldorf lasciando il Pandino a riposo in un parcheggio già preoccupati al pensiero che al rientro dovremo fare una telefonata in tedesco per chiamare la navetta… 😂

In aeroporto incontriamo anche Carla con musicisti e personal manager (siamo tutti sullo stesso volo).

I controlli all’ingresso dei gate sono ferrei, dobbiamo tirar fuori dagli zaini tutte le fotocamere che abbiamo, ma non basta, dopo essere stato palpato per bene in ogni parte del corpo Flavio deve anche accenderle e mostrare una foto fatta (l’addetto deve assicurarsi che le nostre macchine siano effettivamente delle fotocamere e non strumentazioni atte a far esplodere qualcosa) 😂

Ci ricomponiamo dopo la perquisizione e con un’ora di ritardo si atterra a Düsseldorf.

Insieme a Davide che conosce già la città, facciamo una passeggiata per il centro e qualche foto,

poi ci rechiamo al Tonhalle che è una struttura meravigliosa.

In questi giorni ci è capitato diverse volte di essere fermati da fan tedeschi che seguono Alice anche attraverso i nostri racconti e riconoscendoci si sono complimentati per il lavoro di documentazione che facciamo. Per noi è un grandissimo piacere! 🙂

Il concerto inizia alle 20 e poco prima ci godiamo un bellissimo tramonto

Il pubblico di Düsserldorf è molto accogliente ed entusiasta; segue con attenzione i brani meno noti (quelli dei cantautori proposti da Carla) e si accende con quelli che fanno parte del suo repertorio. Si sentono molte richieste di brani per i bis, e molti “bravo!”

Standing Ovation anche qui a Düsseldorf e noi siamo strafelici!

Una passeggiata dopo il concerto chiude la nostra bellissima giornata

Il nostro viaggio in Germania finisce qui, abbiamo visitato città, incontrato persone, affrontato piccoli problemi, abbiamo riso, pianto e ci siamo emozionati; ma soprattutto abbiamo vissuto un’esperienza fantastica!

Grazie a Nicola Bader che con caparbietà ha contribuito a rendere possibile questo piccolo tour tedesco.
Grazie a Luca Gnudi sempre gentile e disponibile in ogni situazione.
Grazie a Carlo Guaitoli e Antonello D’Urso, grandi musicisti e splendide persone.

Grazie Carla x tutto ciò che sei!

Questa è la scaletta dei tre concerti

Un blasfemo – Atlantide – Lindbergh – Non insegnate ai bambini – Almeno pensami

Il cielo – Auschwitz – Il contatto – Dammi la mano amore – Morire d’amore – ‘A cchiù bella

L’umana nostalgia – La realtà non esiste – L’era del mito – I treni di Tozeur

Prospettiva Nevski – Nomadi – La cura – Veleni – Il sole nella pioggia

BIS

Una notte speciale – Per Elisa

 

Monaco – Circus-Krone 04.10.19

Lasciamo Mannheim direzione Monaco, con noi da oggi c’è anche Davide a condividere viaggi ed emozioni, 350km che percorriamo in quasi 6 ore a causa dei molteplici lavori in corso sulle autostrade tedesche e della pioggia battente che ci accompagna fino alla periferia di Monaco.

Qui il traffico e lo stile di guida sono molto simili a quelli romani, raggiungiamo l’hotel, una rinfrescata e via verso il Circus-Krone sede del concerto.

È la settimana dell’OktoberFest, tutt’intorno a noi si vede solo scorrere birra, a suon di boccali enormi sbattuti sui tavoli a scandire il ritmo dell’allegria di chi partecipa a questa baldoria.

Noi sembriamo un po’ fuori luogo ma osserviamo con curiosità un evento che attrae migliaia di persone da ogni parte del mondo.

Il Circus-Krone ci appare un po’ kitsch ma è solo la prima impressione, siamo certi che quando lo spazio si riempirà di musica e della voce di Carla scorderemo di essere in un luogo di spettacoli circensi; e non dimentichiamo che qui si sono esibiti anche i Beatles!

Il concerto segue il programma abituale, la platea è quasi piena ed il pubblico attento e caloroso si accende a partire da L’era del mito in poi. Anche stasera Alice regala emozioni, il pubblico è già tutto in piedi alla fine di Il sole nella pioggia, e dopo Per Elisa, ultimo bis, non manca una emozionante standing ovation finale.

A domani a Düsseldorf

Viaggio in Italia Live – Napoli 08.07.19

Il concerto si è svolto nell’ambito del Napoli Teatro Festival all’interno del Cortile d’Onore di Palazzo Reale.
0_ntf

Iniziamo dalla fine, ovvero dalle 2 ore di sonno dopo il rientro da Napoli…
I nostri lavori chiamano e noi, prontissimi, rispondiamo! 😀

Tre ore in auto ci portano a Napoli dove arriviamo intorno alle 17… Entrare e uscire da Napoli è sempre un terno al lotto per noi, ma una volta riusciti a lasciare l’auto nel parcheggio prescelto, la città ci abbraccia col suo calore e i suoi colori.
Cristina è abituata a muoversi nel traffico romano, ma a Napoli, dice lei, sono molto più creativi, però almeno rispettano molto di più i divieti di sosta (come dice Cristina – uno spazio sulle strisce pedonali a Roma è un parcheggio – :D)

Una breve occhiata al mare che intravediamo tra le vie e poi subito al Palazzo Reale che si affaccia sulla splendida Piazza del Plebiscito. Entriamo sicuri nel Cortile d’Onore del Palazzo dove fervono i preparativi sul palco, salutiamo Antonello e Carlo che a breve inizieranno soundcheck e ci sediamo in attesa che arrivi la “nostra”.

Quando Alice sale sul palco, occhiali scuri e capelli legati, controlla subito che tutto sia a posto, nei minimi dettagli, l’altezza dello sgabello, la tastiera, il pedale, cose che a noi possono sembrare di poca importanza, ma per chi suona avere tutto in ordine secondo i propri schemi è fondamentale.

Accorgendosi di noi ci saluta dal palco con un sorriso.

Il cortile è affollato anche da turisti di passaggio che si fermano ad ascoltare un po’ questa voce meravigliosa forse a loro sconosciuta.

Ci godiamo tutte le prove tra lievi folate di aria appena un po’ più fresca che ci fanno respirare un po’, gli schiamazzi dei gabbiani che volano in ampi cerchi attraversando quel cielo che fa da tetto al cortile quadrato, i rondoni che volteggiano alti e gli aerei che passano coi loro rombi ottusi in questo piccolo spazio di cielo.

 Il tempo sembra dilatarsi come sempre quando Alice canta

Alle 21.00 il cancello d’ingresso viene aperto e il Cortile si riempie presto di spettatori ansiosi di assistere al concerto che si apre con Un blasfemo.
Il programma prosegue con i brani che lo compongono come di consueto, a volte presentati da Alice con qualche parola di commento che ne sottolinea l’importanza emotiva e l’attualità del tema proposto. Momenti sicuramente molto toccanti e particolarmente apprezzati dal pubblico sono quelli legati al brano Auschwitz, alle due canzoni di Lucio Dalla, alle interpretazioni dei pezzi di Franco Battiato che lasciano una scia di commozione rarefatta e tangibile, e la poesia di Totò musicata da Giuni Russo.
Il concerto si chiude con l’immortale Il sole nella pioggia e poi i due classici bis Il vento caldo dell’estate e Per Elisa.

Grandi applausi abbracciano Alice, Carlo e Antonello nei saluti finali.
Una standing ovation che commuove Alice che a sua volta apre le braccia ad accogliere tutti noi presenti nel suo cuore.

Per noi la serata non finisce qui, ci aspetta una cena a base di pesce in un locale meraviglioso e tranquillo, sul mare di Napoli.

E poi, poi si riparte, felici di aver vissuto ancora una volta una bellissima giornata…

Grazie Carla!

Le nostre foto
DSCF1794_BN©
66695315_2315273905455537_8016327901299343360_oDSCF1797_00©
66233098_2315274005455527_2248185929418145792_o
66221221_2315274038788857_975179724785451008_o
DSCF1800©
DSCF1819©
66458356_2315274082122186_1206895297758756864_o
DSCF1832_BN©
66596861_2315274108788850_5336755121663508480_o
DSCF1839©
66677236_2315274145455513_3682916138284482560_o
DSCF1848©
66342945_2315274185455509_5038886254784020480_o
DSCF1853©
66722487_2315274198788841_446623903830245376_o
64789510_2315274275455500_3824242105878839296_o
67140674_2315274338788827_6099038046345232384_o
DSCF1890©
66391676_2315274375455490_5123586158072168448_o
DSCF1903©
66244837_2315274415455486_2523765629723344896_o
DSCF1916©
66753663_2315274458788815_3221906619453407232_o
DSCF1925©
64825756_2315274492122145_6897887223073472512_o
DSCF1955©
66846813_2315274522122142_3201305052903899136_o
DSCF1969©
66525875_2315274602122134_53337055660343296_o
DSCF2005©
66477954_2315274648788796_8560627006482415616_o
DSCF2074_BN©
66296160_2315273918788869_5769964420994170880_o66210923_2315273882122206_8757961091373334528_o
DSCF2084©DSCF2085©DSCF2089_BN©